Terapia del Dolore

Biostimolazione Laser

 

Biostimolazione Laser

La Medicina Quantica considera la malattia effetto di una distorsione del campo magnetico,       che regola le reazioni chimiche cellulari del corpo umano.
Utilizziamo apparecchiature diagnostiche che analizzano il campo magnetico (caratteristico di ogni singolo individuo) segnalando precocemente quali patologie si potrebbero sviluppare.
Inviando le frequenze corrette con appositi macchinari (tra cui il laser) è possibile eliminare le distorsioni, che le hanno prodotte e ristabilire lo stato di salute.

La terapia laser è nata dalle ricerche della medicina aero-spaziale russa.

 

Meccanismo d’azione

La Bio-Stimolazione Laser si ottiene tramite apparecchiature che emettono un fascio formato dall’insieme, di un campo magnetico, di un’ onda di soft laser, di un onda infrarossa visibile e di una visibile, agenti in sinergia.

Questa sinergia determina l’attività potenziale della LASER-TERAPIA come mezzo terapeutico eccezionale d’armonizzazione energetica capace di cambiare un deficit energetico nei tessuti affetti da malattia e ridonare salute e bellezza.

In effetti, si considera la malattia come un deficit energetico.

L’energia del soft-laser può compensare le deficienze in quanto esso entra direttamente nel tessuto vivente senza dipendere dai sistemi metabolici ( digestivi e circolatori) più o meno perturbati dalla malattia.

La terapia esercita un’azione potente per armonizzare il tono del sistema nervoso centrale e neurovegetativo.

L’energia d’emissione non superando mai 1,5 eV è insufficiente per turbare i processi naturali. Per questa ragione, si può garantire l’assenza pressoché totale di controindicazioni ed effetti secondari.

 

Metodo terapeutico

Questo metodo di trattamento si coniuga con tutte le altre tecniche: sia tradizionali (medicamenti chimici e chirurgici ) che alternativi naturali (omeopatia, fitoterapia, riflessologia massaggio, ago- puntura, auricolo terapia…).

Modo d’azione

Le reazioni alla Laser-Lerapia dell’organismo sono multiple: contrariamente alla più gran parte degli altri farmaci, la laser-terapia stimola i processi biologici rallentati:

Linfociti ( immunità ), enzimi ( metabolismo ), ormoni e da altre sostanze biologicamente attive raggiungono il loro tasso regolare sia nelle situazioni d’eccesso che di sufficienza.

La terapia laser stimola la formazione di nuovi tessuti (ciccatrizazioni, strappi muscolari, fratture) e rallenta o riduce la proliferazione dei tessuti anomali.

Gli studi più recenti mostrano che lo stato immunitario dell’individuo è modificato positivamente.

L’assunzione di acqua di buona qualità fa potenziare l’effetto della terapia.

I principali effetti sono i seguenti:

  • Anti-infiammatorio
  • Anti-dolorifico
  • Anti-spastico
  • Rigenerante
  • Stimola l’eliminazione dei detriti tissutali (toxine)
  • Anti-edema
  • Anti-flogistico
  • Stimolatore ormonale
  • Regolatore dell’energia corporea

 

Indicazioni principali:

  • Traumatismi dell’osso, dei muscoli e dei legamenti in qualsiasi localizzazione
  • Artriti e artrosi
  • Epicondilite, peri-artriti, sciatiche, discopatie.
  • Nevralgie
  • Ritardi di cicatrizzazione sia tessutali che ossei
  • Zone lacerate
  • Cicatrici in qualunque localizzazione
  • Stato di fatica ed esaurimento
  • Traumatologia da sport sia professionale che amatoriale
  • Turbe digestive
  • Turbe circolatorie, ipertensione.

Grazie alla sua innocuità e alla sua alta afficacia questa terapia merita di rientrare

tra le più moderne cure mediche definite : “Medicina Quantica”.

 

Dolori dell’ articolazione temporo-mandibolare

I dolori dell’articolazione temporomandibolare sono molto più diffusi di quanto non si pensi.

Rappresentano una vera e propria malattia che colpisce più spesso le giovani donne con occlusione di II classe “deep bite”, ma può colpire tutte le persone di qualsiasi sesso età e conformazione scheletrica.

Alle volte i dolori articolari possono essere così marcati da causare un deterioramento della qualità di vita dei pazienti che faticano ad aprire la bocca e quindi ad alimentarsi e persino a parlare.

Nello studio viene seguito un approccio multidisciplinare, che prevede una valutazione gnatologica in associazione ad una visita chirurgica per valutare le possibili cause del disturbo ed intraprendere quindi la terapia più corretta, che prevede un bilanciamento occlusale, l’utilizzo di bite di scarico dell’articolazione fino ad arrivare a terapie chirurgiche come l’artrocentesi (lavaggio articolare).

L’utilizzo di terapia Laser mirata contro il dolore articolare è un’ulteriore arma per migliorare le condizioni cliniche dei pazienti e restituire loro una vita normale.